Ciotola per cani, come sceglierla
INIZIATIVE E COMUNICAZIONI

Ciotola per cani, come sceglierla

Ma quali caratteristiche deve avere una ciotola per cani e di quale materiale, tra plastica, acciaio o ceramica, deve essere fatta?

Come deve essere una ciotola per cani

La prima caratteristica da considerare nella scelta di una ciotola per dar da mangiare al cane sono le dimensioni: i cani di grossa taglia hanno infatti bisogno di una ciotola di diametro e profondità tali da permettere loro di infilare il muso senza toccare i bordi; Una volta stabilite le dimensioni della ciotola ideale per il proprio cane occorre valutare anche il materiale con cui è fatta, potendo scegliere tra ciotole in acciaio, ceramica o plastica.

Le ciotole per cani in plastica

Le ciotole per cani in plastica sono senza dubbio le più diffuse e per molti anche le più pratiche: sono infatti leggere e infrangibili e tuttavia possono risultare troppo leggere, soprattutto con cani molto voraci che tendono a ribaltarle. L’importante è che abbiano il bordo inferiore di gomma, per evitare che si spostino durante il pasto, e poi occorre qualche attenzione in più per i cani che vivono o mangiano all’aperto: le ciotole per cani in acciaio rischiano infatti di surriscaldarsi in estate, se lasciate al sole, o diventare molto fredde se non ghiacciate, in inverno, rendendo indigesto il pasto del cane.

Le ciotole per cani in ceramica?

Una ciotola per cani in ceramica non è affatto una scelta particolare: la ceramica infatti è il materiale più igienico che ci sia (non a caso si usa anche per i piatti e i sanitari di casa) e facile da pulire.

In molti li confondono con le alghe, per via del colore verdastro delle loro macchie, ma in realtà si tratta di cianobatteri, organismi molto resistenti che possono produrre delle tossine potenzialmente pericolose per l’ambiente dell’acquario e sicuramente maleodoranti.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.